Curvy ma senza esagerare: Per perdere un paio di chili mangiamo i funghi
Curvy ma senza esagerare: Per perdere un paio di chili mangiamo i funghi

Curvy ma senza esagerare: Per perdere un paio di chili mangiamo i funghi

Un semplice trucco può aiutare a perdere un paio di chili: ai pasti basta magiare una porzione di funghi. Lo rivela uno studio condotto dagli esperti della Johns Hopskins University di Boston, negli Stati Uniti, e pubblicato sulla rivista di ricerca medica Faseb Journal



Gli scienziati hanno studiato per un anno settanta cinquantenni con problemi do obesità: a metà di esssi hanno chiesto di seguire la loro solita alimentazione; all'altra metà hanno chiesto invece di sostituire, una volta al giorno, la carne rossa con una porzione di funghi prataioli, i funghi bianchi che si trovano in tutti i supermercati. Dopo un anno, i pazienti che avevano consumato ogni giorno i funghi senza cambiare in altro modo la loro alimentazione, avevano perso circa tre chili di peso.

Ma ecco una ricettina semplice e gustosa:
Curvy ma senza esagerare: Per perdere un paio di chili mangiamo i funghi
Funghi trifolati in padella
Cosa serve per 2 persone
400 grammi di funghi (meglio se prataioli, porcini o chiodini)
olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
prezzemolo
sale
peperoncino fresco o in polvere
Come si fa
1. Versare circa 3 cucchiai di olio in una padella abbastanza capiente quindi lasciar riscaldare per qualche minuto l’aglio e il peperoncino.
2. Appena scaldati, aggiungere i funghi puliti e lavati quindi coprire la padella con un coperchio e lasciarli cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio-basso, scuotendo ogni tanto la padella.
3. Una volta rimasta poca acqua di cottura, togliere il coperchio, salare e aggiungere il prezzemolo fresco tritato.
4. Cuocere per altri 3-4 minuti quindi togliere dal fuoco, eventualmente aggiungere altro prezzemolo fresco e servire.
Tempo di preparazione: 20 minuti
Risultati: semplici e saporiti, secondo me i funghi trifolati sono la ricetta ottimale per esaltare il sapore di questo contorno senza sforzarsi eccessivamente. Si preparano con poco tempo e si possono servire anche il giorno dopo quindi sono davvero sprint sprint.
Variante: se vi piace il loro sapore, togliendo di mezzo il peperoncino potete utilizzarli per condire la pasta (senza aggiungere panna, per carità!) o anche un risotto ai funghi particolarmente aromatizzato. In questi casi è bene che sia utilizzato più olio in modo da creare il sughetto che serve per condire la pasta o il riso.
Consiglio: se avete delle pentole in terracotta (detti volgarmente coccini!) oppure le classiche Le Creuset o similari, sappiate che la cottura dei funghi trifolati dentro questo tipo di pentole li rende ancora più saporiti e appetitosi.


Raffaella Ponzo
pubblicato il 16/10/2016



GALLERY IMMAGINI


Tags:


NAVIGAZIONE



LASCIA UN COMMENTO

Ti è piaciuto questo articolo?


Curvy ma senza esagerare: Per perdere un paio di chili mangiamo i funghi
Seguici su Facebook, basta un like :)